La convenzione

Il percorso espositivo realizzato a Palazzo Ciacchi con dipinti e ceramiche provenienti dai depositi dei Musei Civici, rappresenta la tappa conclusiva, e finalmente visibile, della convenzione sottoscritta nel 2006 tra il Comune di Pesaro e Confindustria Pesaro Urbino.

L’intesa stabilisce che le opere siano concesse in uso per almeno dieci anni rinnovabili, con la doppia garanzia di un’adeguata conservazione e di un’ampia fruizione compatibilmente con le attività svolte all’interno del palazzo. Da parte sua, Confindustria ha sostenuto il restauro dei beni e consente la visita degli spazi allestiti, ogni terzo venerdì del mese dalle 15 alle 18, su prenotazione.

La convenzione è ispirata dallo stesso Codice dei Beni Culturali e del Paesaggio che contempla e incentiva modalità operative grazie a cui i privati possano partecipare alla valorizzazione del patrimonio pubblico.

Con questo innovativo accordo, infatti, Comune e Confindustria condividono l’impegno di salvaguardare e promuovere le raccolte civiche, espressione per eccellenza dell’identità culturale del territorio in cui entrambi operano. Non a caso, il progetto ha ottenuto la piena adesione della Soprintendenza per il Patrimonio Storico Artistico ed Etnoantropologico delle Marche - Urbino.

Il nuovo percorso museale crea un collegamento ideale tra due edifici storici, i palazzi Toschi Mosca e Ciacchi, sedi distaccate di uno stesso contenuto: le opere d’arte dei Musei Civici; e aggiunge, inoltre, un tassello all’offerta cittadina rivolta a residenti e turisti, che si arricchisce di un ‘luogo della cultura’ già esistente ma ora ancor più ‘vitale’ grazie alla sua rinnovata funzione.

Atto di convenzione tra Comune di Pesaro e Confindustria Pesaro Urbino per la concessione in uso di opere dei Musei Civici

Orario:

Ingresso gratuito su prenotazione.

Telefono: +39.0721.3831
Fax: +39.0721.65022

Confindustria
Pesaro Urbino
Palazzo Ciacchi
Via Cattaneo, 34
61121 Pesaro
C.F. 80005890415