Il percorso espositivo

I 27 dipinti e le 21 ceramiche provenienti dai Musei Civici di Pesaro sono allestiti in un percorso espositivo che coinvolge aree diverse del piano terra, piano primo e seminterrato del palazzo.

I dipinti si articolano in sei sezioni tematiche. I capricci architettonici e vedute, i paesaggi con figure, i ritratti e le copie da artisti emiliani mostrano ai visitatori un campione di alcuni generi pittorici e costituiscono anche un esempio di ciò che era particolarmente rappresentato nelle quadrerie private sei-settecentesche. Due sezioni ‘monografiche’ documentano altrettanti rappresentanti della cultura pittorica locale: Giannandrea Lazzarini, protagonista del grande fervore intellettuale nella Pesaro del XVIII secolo e Giovanni Francesco Mingucci con le sue vedute (XVII secolo).

Il percorso destinato alla ceramica si concentra sulla maiolica ottocentesca e testimonia lo storicismo eclettico che connota la seconda metà del XIX secolo. Tutte le opere appartengono alle collezioni Mosca; la maggior parte di esse proviene infatti proprio dalle città cui la nobildonna era legata da vincoli affettivi e patrimoniali, e cioè: Pesaro, Gubbio, Napoli. Le quattro sezioni sono dedicate alle produzioni dei centri appena elencati e ad un gruppo di maioliche presumibilmente di area campano-calabrese.

Orario:

Ingresso gratuito su prenotazione.

Telefono: +39.0721.3831
Fax: +39.0721.65022

Confindustria
Pesaro Urbino
Palazzo Ciacchi
Via Cattaneo, 34
61121 Pesaro
C.F. 80005890415